Home / Cessione del Quinto / Come funziona la quota cedibile della cessione del quinto della pensione

Come funziona la quota cedibile della cessione del quinto della pensione

Quando si è alla ricerca di un finanziamento che deve essere erogato in breve tempo si parla di prestiti veloci.

Esistono diversi metodi per poter ottenere in tempi brevi un finanziamento. Uno di questi è quello di optare per la cessione del quinto.

Come funziona la quota cedibile della cessione del quinto della pensione

La cessione del quinto è sicuramente il prestito più veloce che si possa richiedere perché viene erogato in tempi molto brevi. Il motivo è semplice: la cessione del quinto viene erogata senza utilizzare garanzie aggiuntive e senza la presenza di un garante.

Ma chi può richiederla? Possono richiedere la cessione del quinto dello stipendio tutti i lavoratori dipendenti con un regolare contratto di lavoro. La cessione del quinto della pensione può invece essere richiesta da tutti i pensionati.

Ci sono però delle limitazioni.

Se il lavoratore dipendente ha un contratto di lavoro a tempo determinato egli potrà chiedere un finanziamento solo se questo verrà rimborsato entro il termine del contratto di lavoro.

Se il pensionato ha una pensione che non gli consente di avere una quota cedibile, egli non potrà accedere alla cessione del quinto della pensione. Cosa è una quota cedibile? Nella cessione del V della pensione solo la quinta parte della propria pensione può essere destinata al pagamento della rata mensile. Per quota cedibile si intende una somma di denaro che possa essere utilizzata per il pagamento della rata e che al tempo stesso non vada ad intaccare quello che viene considerato l’importo della pensione minima.

Dato che la pensione minima si aggira intorno ai 500€ e dato che la rata minima da pagare è di 50€, almeno solitamente la cifra minima è quella, il pensionato dovrà avere una pensione di almeno 550€ per poter richiedere la cessione del quinto. Percependo 550€ egli non potrà cederne 110, cioè un quinto ma solo la quota eccedente alla pensione minima, ossia circa 50€.