Home / Prestiti / Il Prestito Cambializzato come alternativa per i Protestati

Il Prestito Cambializzato come alternativa per i Protestati

La cessione del quinto della pensione, come abbiamo già visto in precedenza, può essere richiesta anche da chi ha avuto problemi finanziari. Un cattivo pagatore o un protestato, possono tranquillamente richiedere questo tipo di finanziamento, sia utilizzando la propria busta paga che il cedolino della pensione.

Il Prestito Cambializzato come alternativa per i Protestati

Un’alternativa valida a questi finanziamenti per cattivi pagatori e protestati è il prestito cambializzato. La cambiale viene utilizzata nel contratto di prestito ed è il titolo che il debitore dovrà pagare entro la sua scadenza per poter saldare il suo debito con la banca.

Se stai cercando un prestito veloce, il prestito con cambiali potrebbe essere un’ottima soluzione. Può essere erogato in tempi brevi se si presentano le giuste garanzie alla società di credito. La domanda successiva quindi sarà: “quali sono le garanzie necessarie per richiedere i prestiti cambializzati?”.

La risposta prevede che venga utilizzata come se fosse una garanzia la proprietà di un immobile. Non verrà applicata l’ipoteca sulla casa ma questa potrà essere pignorata in caso di insolvenza.

Il cattivo pagatore ed il protestato possono quindi richiedere il prestito con cambiali se possiedono un immobile ma devono stare attenti a non avere nuovi disguidi finanziari perché la cambiale dà al creditore la possibilità di richiedere il sequestro dell’immobile.

Tale operazione, seppur molto spiacevole, è più che giusta se si pensa che non è affatto corretto che il creditore debba perdere il proprio denaro. Il pignoramento dell’immobile viene quindi effettuato col fine di recuperare i soldi necessari che andranno poi a saldare il debito che il debitore ha lasciato scoperto.

Se non si vuole mettere a rischio la propria abitazione, un’alternativa al prestito cambializzato è quella di utilizzare il finanziamento con garante.

Con il garante si potrà ottenere la somma di denaro desiderata ma ci si dovrà ricordare che in caso di insolvenza sarà poi compito del garante mettere le cose a posto ed occuparsi quindi dei pagamenti che il debitore potrebbe aver lasciato insoluti. Proprio per il rischio a cui si va incontro, la figura del garante viene spesso ricoperta da amici molto stretti o da parenti come genitori, fratelli o sorelle.